Maker Faire Rome: aperta la call for makers per la 5a edizione (1-3 dicembre 2017)

Home / Notizie / Maker Faire Rome: aperta la call for makers per la 5a edizione (1-3 dicembre 2017)

C’è tempo fino al 15 settembre per partecipare alla Call for Makers della Maker Faire Rome 2017, la grande fiera dell’inventiva giunta alla sua 5a edizione e aperta ad ogni forma di creatività applicata: dalle idee più serie ed innovative fino alle più fantasiose, dalle nuove tecnologie al “saper fare” tradizionale ed artigianale.

È possibile partecipare alla call con progetti creativi, innovativi, divertenti, interattivi, didattici, animati da passione e ingegno. Ma alla Call non si partecipa solo con progetti: anche chi ha qualcosa da mostrare per insegnare e condividere tecniche, le conoscenze ed esperienza è chiamato alle armi!

Infatti, ci sono vari modi per far parte della Maker Faire Rome:
- esponendo progetti all’interno di un proprio stand;
- raccontando la propria idea attraverso una presentazione in pubblico,
- organizzando un workshop coinvolgente e interattivo su tematiche innovative;
- esibendosi in pubblico in una performance.

Ecco i settori d’interesse di quest’anno:

  • Inventori e innovatori: prodotti innovativi, prototipi, brevetti, progetti di ricerca, startup, crowdfunding.
  • Artigiani innovativi: strumenti e tecniche di digital fabrication, dalla stampa 3D alle macchine CNC, dalla lavorazione creativa di legno e metallo alle tecniche digitali per l’abbigliamento e il design, ma anche il craft, l’artigianato di alto livello e la riscoperta delle capacità manuali.
  • Elettronica: dai microcontrollori al retrocomputing, dalla sensoristica all’Internet of Things, dal circuit bending all’hacking, dal machine learning all’open hardware.
  • Cibo e agricoltura: l’innovazione nell’alimentazione (cibi, macchine, robotica, metodi di preparazione e conservazione) e nell’agricoltura (agro-tech, innovazione rurale, automazione, monitoraggio).
  • Robotica e macchine: dai robot su ruote agli animatroni, dagli umanoidi alle macchine di Goldberg, dall’intelligenza artificiale fino all’automazione industriale.
  • Salute e qualità della vita: ausili per la disabilità ma anche per la vita quotidiana, dispositivi biomedicali, accessori per lo sport, progetti legati al corpo umano in genere.
  • Arte, interazione e gioco: progetti che usano la luce, il buio, il suono, la musica; arte robotica, creative coding, strumenti musicali, realtà virtuale ed installazioni che coinvolgano i visitatori.
  • Scienza, chimica, ingegneria: dimostrazioni, installazioni (exhibit), laboratori e spettacoli scientifici per adulti e bambini.
  • Energia, sostenibilità, riciclo: dalle rinnovabili all’upcycling, dal riciclo dei materiali alla riparazione degli oggetti, dall’acqua all’ambiente.
  • Progetti di grandi dimensioni: innovativi o ludici, fissi o semoventi, scultorei o tecnologici, i progetti giganti sono sempre le grandi attrazioni che restano nei ricordi di tutti.
  • …e poi droni, biciclette, progetti per i beni culturali, mobilità, fotografia, sicurezza e ogni altro settore non elencato.

I progetti che risponderanno alla Call e che saranno selezionati, parteciperanno gratuitamente alla 3 giorni di innovazione. Anche quest’anno sono previsti premi e riconoscimenti per i progetti più innovativi o più creativi di ciascuna categoria.

Per saperne di più e per scoprire come partecipare clicca qui: http://www.makerfairerome.eu/it/call-for-makers/
Per qualsiasi informazione scrivi a makers@makerfairerome.eu.

Articoli simili