Concr3de utilizza la stampa 3D per ricostruire Notre-Dame

Home / Notizie / Concr3de utilizza la stampa 3D per ricostruire Notre-Dame

La società olandese Concr3de ha proposto di ricostruire parti della cattedrale di Notre-Dame distrutta dal recente incendio, usando la stampa 3D e ha già stampato un gargoyle sostitutivo.

Concr3de, che è stata fondata dagli architetti Eric Geboers e Matteo Baldassari nel 2016, ha utilizzato scansioni 3D per riprodurre Le Stryge, una statua di demone che si trova sul tetto della cattedrale gotica di Parigi gravemente danneggiata dall’incendio.

Una miscela di calcare e cenere, simile ai materiali trovati dopo l’incendio: è stato questo il materiale utilizzato per replicare l’iconico gargoyle che fu aggiunto al tetto della cattedrale durante il restauro del 19° secolo dall’architetto Eugène Viollet-le-Duc.

Concr3de ha utilizzato le scansioni della statua disponibili su Internet e le ha stampate usando Armadillo White, una piccola stampante 30 x 30 x 30 cm. “Abbiamo visto il crollo della guglia e abbiamo pensato che avremmo potuto proporre un modo per combinare i vecchi materiali con la nuova tecnologia per accelerare la ricostruzione e realizzare una cattedrale che non fosse semplicemente una copia dell’originale, ma piuttosto una cattedrale che mostrasse la sua storia“, ha detto Geboers a Dezeen.

Geboers crede che l’utilizzo dei materiali lasciati dopo l’incendio avrebbe risolto alcuni problemi filosofici posti dalla ricostruzione di Notre-Dame al design originale mentre si utilizzavano nuovi materiali.

La pietra calcarea luterana che era stata originariamente usata per costruire Notre-Dame, insieme a gran parte di Parigi, fu prelevata dalle miniere che sono state ora sepolte sotto la città in espansione. Grandi travi di quercia che costituivano il tetto in legno ora distrutto della cattedrale furono ricavati da alberi abbattuti nel 13 ° secolo.

La proposta di Concr3de consentirebbe l’uso del materiale originale dell’edificio danneggiato nella sua ricostruzione. Anche il calcare danneggiato dalle alte temperature della fiamma potrebbe essere utilizzato nel processo.

credits: dezeen.com


Potrebbe interessarti anche: 

Octagon. Typhoon resistant know-house

Notre Dame. I modelli 3D di “Assassin’s Creed Unity” utili per la digitalizzazione e la ricostruzione

Articoli simili