MAKING @SCHOOL

SCEGLI IL CORSO ADATTO A TE

TUTTI I CORSI PER DOCENTI
TUTTI I CORSI PER DOCENTI

Il corso mira ad aggiornare le conoscenze dei docenti sull’utilizzo di strumenti di prototipazione elettronica.

Durante il corso si trasferiranno le conoscenze utili all’utilizzo dei programmi di modellazione tridimensionale. In particolare saranno mostrate le tecniche di programmazione e di utilizzo della scheda Arduino, piattaforma di prototipazione elettronica open-source che si basa su hardware e software flessibili e facili da usare.

Le regole di programmazione e le skills computazionali fornite, saranno indispensabili ai docenti per affiancare i loro studenti in percorsi di prototipazione elettronica che arrivino all’interazione tra un oggetto fisico e un input informativo mostrando concretamente cosa è l’Internet delle cose.

arduinoDocenti_medaarch

Il corso mira ad aggiornare le conoscenze dei docenti in relazione all’utilizzo degli strumenti di progettazione digitale di nuova generazione.

Durante il corso si trasferiranno le conoscenze sull’utilizzo dei programmi di modellazione tridimensionale. In particolare si mostreranno le tecniche di utilizzo di Rhinoceros, software flessibile e di facile apprendimento, sull’uso delle stampanti 3D e dei software di preparazione dei fi­le propedeutici alla stampa.

Le tecniche di modellazione 3D mostrate, saranno indispensabili ai docenti per affiancare i loro studenti in percorsi di progettazione tridimensionale. Obiettivo del corso è introdurre i partecipanti alla progettazione tridimensionale e prototipazione rapida dei progetti, attraverso della stampante 3D. Il corso arriverà alla stampa 3D di almeno un prototipo di progetto.

corsoAggiornamentoDocentiVanvitelli_medaarch-medfablab2

Il corso si propone di aggiornare e ampliare le conoscenze dei docenti rispetto all’utilizzo degli strumenti digitali in ambito didattico.

Obiettivo del corso è presentare ai docenti le potenzialità che gli strumenti digitali offrono alla formazione, integrando metodologie didattiche formali con quelle informali, modificando gli ambienti di apprendimento in modo tale da renderli più coerenti con i bisogni e con le nuove modalità di apprendimento degli studenti. Alla fine del corso, i docenti conosceranno gli strumenti digitali per l’insegnamento, avranno la capacità di sviluppare percorsi didattici che utilizzino gli strumenti digitali.

IMG_1149

Qjual è il ruolo che la robotica educativa riveste nella didattica, sia primaria che secondaria? Il corso trasmette le competenze relative all’utilizzo degli strumenti di programmazione e robotica, mediante i quali è possibile presentare contenuti didattici con un approccio nuovo, focalizzato alla risoluzione dei problemi mediante l’utilizzo della logica di programmazione e del robot. La robotica educativa stimola infatti lo sviluppo del pensiero computazionale, l’attitudine al problem solving, all’analisi e alla risoluzione dei problemi.

Obiettivo del corso è fornire ai docenti le nozioni di base per sfruttare, in ambito didattico, le potenzialità della robotica nell’era della trasformazione digitale. “Conoscenza degli strumenti di programmazione e robotica”; “Utilizzo del kit Lego Mindstorms “; “Capacità di sviluppare percorsi didattici legati al pensiero computazionale, l’attitudine al problem solving, all’analisi e alla risoluzione dei problemi “.

Il corso mira ad aggiornare le conoscenze dei docenti riguardo l’utilizzo degli strumenti di fabbricazione digitale.

Durante il corso si trasferiranno le conoscenze sull’utilizzo dei programmi di modellazione tridimensionale, delle stampanti 3D e dei software di preparazione dei file necessari alla stampa.

Le competenze fornite saranno indispensabili ai docenti per affiancare i loro studenti in percorsi di progettazione e prototipazione rapida.

IMG_0781MODweb

Il corso mira ad aggiornare le conoscenze dei docenti riguardo l’utilizzo degli strumenti di programmazione con il pc.

Durante il corso verranno trasferite le conoscenze sull’utilizzo dei programmi di coding, come Scratch, tool di programmazione visuale ideato al MIT di Boston.

Le competenze offerte saranno indispensabili ai docenti per fornire agli studenti un approccio logico alla programmazione che permetta loro, attraverso il metodo del learning by doing, di affrontare problemi complessi e di comprendere meglio anche le tradizionali materie scolastiche matematico-scientifiche.

DSC_1220mod

Il corso si propone di aggiornare e ampliare le conoscenze dei docenti rispetto all’impiego dello strumento di storytelling per la creazione di narrazioni digitali e l’utilizzo persuasivo, strategico e consapevole delle storie per la divulgazione e la didattica. Il corso proposto mira a evidenziare l’importanza dello storytelling nella didattica, quale strumento ideale per catturare e mantenere elevati l’attenzione e l’interesse del discente.

Obiettivo del corso è fornire ai docenti le competenze necessarie per la definizione di una didattica dinamica e attiva mediante l’utilizzo di strumenti digitali di storytelling. Alla fine del corso, i docenti saranno in grado di Conoscere degli strumenti di storytelling per la didattica; Sviluppare percorsi didattici legati all’impiego dello strumento di storytelling per la creazione di narrazioni digitali.

AAEAAQAAAAAAAAbxAAAAJDRiZjI5ZTFhLTI0MTEtNDI1Ny05ZTdiLTQ0YTNkZTY3YmE5NA

Il corso si propone di aggiornare e ampliare le conoscenze dei docenti rispetto all’impiego del coding e dello storytelling in ambito didattico. Durante il corso si trasmetteranno le competenze relative all’utilizzo del software Scratch, un ambiente di programmazione a blocchi per il coding e la robotica educativa che consente di realizzare storie interattive, ma anche giochi e animazioni, in modo logico e intuitivo.

Obiettivo del corso è fornire ai docenti le competenze necessarie per impiegare il coding e la logica computazionale per sviluppare lo storytelling, mostrando loro le potenzialità dell’utilizzo di tali strumenti in ambito didattico.

160225-F-VN140-093

I seminari di aggiornamento che la Medaarch organizza, mirano a tracciare un quadro sulle opportunità connesse alle nuove tecnologie di fabbricazione digitale e sulle prospettive occupazionali che la terza rivoluzione industriale offre oggi agli studenti. Attraverso questi momenti di aggiornamento, i docenti saranno guidati in uno scenario che va dalla gestione dei big data, al design computazionale, alla prototipazione elettronica, al coding, all’uso delle macchine a controllo numerico, fino ad esplorare l’impatto che gli strumenti digitali hanno sull’agricoltura e, più in generale, sulla vita dell’uomo e sulle attività che questo mette in essere per vivere in modo sostenibile.

I momenti seminariali proposti dalla Medaarch, permettono ai docenti di affiancare i loro studenti in percorsi di innovazione connessi alla rivoluzione digitale e alle smart cities,e inoltre gli permettono di guidare i loro discenti verso un percorso di costruzione più consapevole sul loro futuro.

corsoAggiornamentoDocentiVanvitelli_medaarch-medfablab2MODweb

TUTTI I CORSI BASE PER STUDENTI
TUTTI I CORSI BASE PER STUDENTI

Il corso insegna agli studenti l’utilizzo del software Rhinoceros 3D, permettendo loro di realizzare un percorso di progettazione che parte dal disegno bidimensionale, per giungere – attraverso l’utilizzo di tale software adatto al disegno tridimensionale – alla modellazione 3D di oggetti.

Obiettivo del corso è iniziare i discenti alla progettazione assistita.

IMG_9713web

Il percorso è caratterizzato da due momenti: uno progettuale, in cui attraverso il software Rhinoceros 3D, gli studenti arriveranno alla modellazione 3D di progetti di design; e l’altro relativo alla fabbricazione digitale, durante il quale i discenti avranno l’opportunità di realizzare i prototipi di progetto attraverso l’utilizzo della stampate 3D e la conoscenza del software relativo alla preparazione dei file necessari alla stampa.

Obiettivo del corso è fornire agli studenti le competenze volte all’utilizzo della stampante 3D per la prototipazione rapida dei loro progetti.


IMG_9895

Il corso insegna le basi della programmazione con il pc, competenza trasversale che è fondamentale acquisire fin dai banchi di scuola, in quanto avvicinarsi al coding significa diventare soggetti attivi della tecnologia, grazie all’acquisizione di una nuova modalità di pensiero logico e critico.

Il corso è tenuto dal nostro partner Tinkidoo, con l’obiettivo di diffondere le competenze digitali attraverso l’utilizzo di strumenti innovativi per la didattica: smart toys, kit di robotica educativa ed un approccio e-learning through play.
Il gioco e gli strumenti di apprendimento rendono molto efficace la comprensione di contenuti anche altamente specializzati. Per questo, la struttura didattica che si ispira al design thinking, utilizza giocattoli intelligenti che guidano le attività laboratoriali. Giocattoli da utilizzare (per i più piccoli) e costruire invece per gli approcci verso gli studenti delle scuole medie e superiori.

coding

Il corso parte dalle basi della programmazione con Arduino (piattaforma di prototipazione elettronica open-source che si basa su hardware e software flessibili e facili da usare), fino ad arrivare all’interazione tra un oggetto fisico e un input informativo mostrando concretamente cosa è l’internet delle cose.

Obiettivo del corso è quello di iniziare i discenti alla programmazione elettronica, permettendo loro di acquisire capacità computazionali.

arduino2

TUTTI I CORSI AVANZATI PER STUDENTI
TUTTI I CORSI AVANZATI PER STUDENTI

Il corso insegna agli studenti a progettare, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e a realizzare tramite la stampa 3D oggetti e strumenti necessari allo svolgimento di molteplici esperimenti, tra i quali ad esempio la realizzazione del piano inclinato per la determinazione del valore dell’accelerazione di gravità. Parallelamente al lavoro quotidiano, inoltre, gli studenti sono invogliati a curare la comunicazione social dei propri progetti, al fine di imparare ad utilizzare in modo funzionale i social network per la comunicazione, in modalità di storytelling, del loro lavoro.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte alla progettazione e alla realizzazione di modelli di apprendimento empirico di fenomeni fisici.

IMG_0742

Il corso insegna agli studenti a progettare a realizzare prototipi funzionanti di sistemi intelligenti per il monitoraggio della coltivazione e della crescita di vegetali. In particolare, grazie alla prototipazione elettronica, tramite la tecnologia Arduino, i discenti saranno in grado di realizzare ambienti di monitoraggio di un orto botanico e soluzioni per il controllo in remoto delle qualità della coltivazione (luce, ph, temperatura e umidità). Oppure, saranno in grado di creare applicazioni sostenibili che rendano gli orti più intelligenti (dalla gestione del terreno, all’assistenza e sicurezza del territorio, all’offerta di nuovi servizi a cittadini e turisti, ecc.). L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sull’utilizzo di soluzioni Internet of Things e di iniziare i discenti alla programmazione elettronica, permettendo loro di acquisire capacità computazionali.

ponFraccacretaMedaarch_ost02mod

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per progettare prototipi e soluzioni per la città, che siano dotati di “intelligenza” e che riescano a comunicare con le esigenze della città, per renderla più sostenibile e smart. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di conoscenze e competenze sulla programmazione assistita, sulla prototipazione rapida ed elettronica, sulla progettazione e realizzazione di soluzioni Internet of Things e “intelligenti” per una smart city.

IMG_9710mod

Il corso insegna agli studenti a progettare, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e a stampare in 3D oggetti e sistemi adatti allo studio e la ricerca scientifica. Ad esempio, si può arrivare alla realizzazione di un modello che evidenzia le varie facce della Luna/fasi lunari; oppure modelli dell’edificio vulcanico che permettano di capire come sono fatti i vulcani, perché si formano e cosa significa il rischio vulcanico; oppure pannelli volti ad illustrare i danni dei terremoti o il calore interno della Terra. Ancora, si può arrivare alla creazione di modelli stampati in 3D di rocce e minerali che permettano di chiarire bene le differenze tra i vari tipi di rocce e le modalità di formazione. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti competenze volte alla progettazione e alla realizzazione di modelli o ambienti di apprendimento empirico di fenomeni scientifici e di ricerca applicata.

IMG_9693

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per progettare e realizzare wearable technologies ovvero “tecnologie portabili ed indossabili”, modellate intorno al corpo delle persone. Il corso si concentra sulla progettazione tramite software di modellazione 3D (Rhinoceros) e sulla prototipazione, attraverso la stampa 3D, di accessori moda. Una volta realizzato l’accessorio, questo viene reso “smart”, grazie all’inserimento di un sistema intelligente governato da Arduino. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è insegnare agli studenti la progettazione assistita, la programmazione elettronica e l’utilizzo della stampa 3D per la realizzazione di accessori o inserti innovativi e “smart” per il fashion design.

alternanzaDenni_medaarch-medfablab12wearabletech

Il corso pone le basi necessarie per la progettazione, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e la realizzazione, tramite la stampante 3D, di elementi di fashion design. Nello speci­fico, i discenti lavoreranno all’ideazione, alla modellazione 3D e alla prototipazione di un pattern di tessuto che diventerà l’inserto di un abito, e di un accessorio moda. funzionale i social network per la comunicazione, in modalità di storytelling, del loro lavoro. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del percorso è dotare gli studenti delle competenze sulla progettazione assistita, sulla prototipazione rapida attraverso la stampa 3D, sulla comunicazione e sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.

230266_182975105179835_425095196_n

Il corso insegna agli studenti a progettare, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e realizzare con la stampante 3D modellini o plastici per l’architettura attraverso l’utilizzo della fabbricazione digitale. In particolare, i discenti apprenderanno le tecniche di progettazione e modellazione 3D di oggetti architettonici e di elementi finiti di edifici. I modellini, una volta progettati dai discenti, saranno prototipati attraverso l’utilizzo della stampante 3D, rifiniti ed assemblati per poi essere montati. Realizzare un plastico stampando in 3D i suoi elementi, dà l’opportunità ai discenti di valutare il loro progetto, verificandone l’impatto che avrebbe sul territorio, i limiti e i punti di forza, e apportando eventuali migliorie ad alcuni aspetti del loro disegno, in modo da imparare a controllare la funzionalità e l’estetica della loro idea. Inoltre, gli studenti, apprenderanno a promuovere il loro lavoro comunicando in modo efficace, attraverso il plastico realizzato, il loro progetto ad un vasto pubblico. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte allo sviluppo di modelli concettuali che siano da supporto alle scelte progettuali, per identificare le peculiarità del loro progetto e metterle in luce evidenziandone le potenzialità e i dettagli costruttivi.

IMG_0253web

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per ideare, modellare in 3D, tramite progettazione assistita, e realizzare modelli di mattonelle in legno. Una volta ideati, tali modelli saranno fresati attraverso l’utilizzo della milling machine 3 assi presente al nostro fablab. I discenti lavoreranno anche ad un progetto grafico di comunicazione sui modelli realizzati, imparando a progettare ed impostare il layout di un proprio sito web, a realizzare lo shooting fotografico (produzione e post-produzione) dei loro modelli di mattonelle e a curare la comunicazione social dei propri progetti. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è fornire agli studenti le competenze sulla progettazione assistita, sulla prototipazione rapida attraverso l’utilizzo di macchine CNC, sulla comunicazione dei loro lavori e sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.

fotoFab

Il corso insegna a progettare e realizzare sistemi e oggetti intelligenti che mettano in relazione le persone e gli ambienti in cui vivono, e che ottimizzino la gestione energetica e l’impatto sull’ambiente. Mostrando agli studenti l’Internet delle cose (IoT), si insegnerà loro a dotare gli oggetti di uso comune di un’identità “digitale” e a connetterli tra di loro in rete. Ad esempio, si può arrivare a realizzare prototipi funzionanti di sistemi intelligenti per la raccolta di rifiuti, oppure a creare applicazioni sostenibili che rendano le città più intelligenti (dalla gestione dell’energia, all’assistenza e sicurezza del territorio, all’offerta di nuovi servizi a cittadini e turisti, ecc.). L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è iniziare i discenti a progettare e realizzare delle soluzioni Internet of Things per il futuro delle città in termini di sostenibilità.

arduino

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per costruire da soli la propria stampante 3D attraverso un modello didattico della stessa, appositamente realizzato per le scuole. Una volta realizzata la stampante, verrà testa la sua funzionalità. La stampante 3D realizzata, resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte alla progettazione e alla realizzazione fai-da-te di una stampante 3D.

galileo3

Il corso insegna gli studenti a progettare – attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros – e realizzare un sistema per la coltivazione in idroponica di vegetali ed ortaggi di piccole dimensioni. La struttura autoportante, viene assemblata da conci discreti realizzati grazie all’utilizzo delle tecnologie di stampa 3D. Una volta realizzato, il sistema viene poi integrato della tecnologia Arduino per il controllo in remoto delle qualità della coltivazione (luce, ph, temperatura e umidità). Il progetto realizzato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante. Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sull’utilizzo degli strumenti di programmazione assistita, di prototipazione rapida e di programmazione elettronica, nonché sulla costruzione fai-da-te di sistemi per la coltivazione in idroponica.

hydroponic house system_medaarch medfablab

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per costruire un drone progettato direttamente dai discenti e personalizzato nelle dimensioni e nella forma. Il drone sarà perfettamente funzionante. Le sue parti verranno realizzate grazie alla tecnologia di prototipazione rapida delle stampanti 3D in dotazione del Mediterranean Fablab. Un volta realizzato, il drone radiocomandato verrà integrato della tecnologia Arduino per controllarne il volo. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze per la progettazione 3D, per la programmazione elettronica e per la prototipazione rapida attraverso la stampa 3D.

rover

Il corso insegna a progettare e realizzare dispositivi biomedicali low cost, open source e stampabili in 3D. In particolare, il corso insegna i discenti a ideare con software di modellazione 3D e realizzare grazie alle tecniche di stampa 3D, prototipi di protesi come le ossa del bacino, del cranio, agli arti superiori con impugnature meccaniche. Realizzare protesi con le stampanti 3D, dà l’opportunità ai discenti di imparare a lavorare con strumenti a basso costo e all’avanguardia che rappresentano la risposta futura per la ricerca di nuove soluzioni in campo medico-chirurgico. Inoltre, creare una protesi in toto o nei suoi elementi, attraverso l’uso di tecnologie di fabbricazione digitale, consente ai discenti di valutare il loro progetto, verificandone la funzionalità, e apportando eventuali migliorie ad alcuni aspetti del loro progetto.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di conoscenze e competenze sulla programmazione assistita, sulla prototipazione rapida ed elettronica, sulla progettazione e realizzazione di modelli di protesi che siano open source e a basso costo.

biomedica

Il corso si basa sulla progettazione di oggetti e packaging “smart”, ovvero dotati di una identità “digitale” e in grado di connettersi tra di loro in rete, attraverso strumenti tecnologici (comunicazione wireless, sensori, attuatori, RFID, Arduino..) e le strutture di connettività (infrastrutture cloud, sistemi P2P, etc.) grazie ai quali gli oggetti e le persone possono comunicare tra di loro scambiandosi informazioni in maniera diretta e immediata.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte alla ricerca, alla progettazione e alla prototipazione di oggetti e packaging intelligenti, di metodi e strategie per renderli tracciabili e “reperibili” e sull’individuazione dei principali ambiti di applicazione dell’internet delle cose, in modo da capire quali sono i reali vantaggi legati a progetti IoT, quali siano le applicazioni oggi sostenibili dal punto di vista economico, le barriere (tecnologiche, economiche, organizzative) da superare per garantire la sostenibilità delle soluzioni proposte, e soprattutto il percorso da seguire per cogliere i benefici. In particolare, una volta progettati con programmi di modellazione 3D (Rhinoceros 3D) e prototipati attraverso l’utilizzo della stampante 3D, gli oggetti e i packaging progettati per i cibi o le bevande, verranno integrati della tecnologia Arduino, per l’interazione, la sicurezza, la tracciabilità e il controllo in remoto della qualità dei prodotti stessi. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

alternanzaDenni_medaarch-medfablab7

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per realizzare oggetti in cartapesta. Si parte dalla modellazione dell’oggetto attraverso il software di progettazione tridimensionale Rhinoceros 3D, per poi arrivare alla prototipazione dello stesso attraverso l’utilizzo della stampante 3D. Il prototipo realizzato fungerà da matrice per la realizzazione di un calco in gesso che farà da modello per l’oggetto in cartapesta. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sulla progettazione assistita, sulla stampa 3D e integrare tali conoscenze al lavoro artigianale, per la realizzazione di oggetti.

lab