La Rapid Liquid Printing del MIT stampa mobili in pochi minuti

Home / Notizie / La Rapid Liquid Printing del MIT stampa mobili in pochi minuti

I ricercatori del Massachusetts Institute of Technology hanno sviluppato una nuova forma rivoluzionaria di stampa 3D in grado di produrre oggetti di grandi dimensioni in pochissimo tempo.

The Self-Assembly Lab ha collaborato con la società di mobili statunitense Steelcase per sviluppare il processo noto come Rapid Liquid Printing, che prevede l’estrusione di materiale da un ugello controllato da un computer in gel.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_0

Questa nuova tecnologia consente di stampare strutture su larga scala molto rapidamente, creando una gamma di possibilità per la produzione di mobili.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_1

Skylar Tibbits, condirettore e fondatore del Self-Assembly ha dichiarato che all’inizio l’obiettivo del suo team era quello di affrontare le tre principali sfide che hanno impedito l’adozione diffusa della stampa 3D nel settore manifatturiero: velocità, scala e proprietà dei materiali.
La maggior parte delle volte siamo stati in grado di stampare solo strutture a scala centimetrica, e per i mobili non è fattibile“, ha affermato Tibbits.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_3

Ci sono un paio di motivi per cui le proprietà non sono così buone“, ha aggiunto, “Quasi tutti i processi di stampa utilizzano strati e questi strati degradano la proprietà strutturale del materiale rispetto a un materiale consistente fino in fondo.”.

Rapid Liquid Printing invece, consente all’apertura robotica di disegnare liberamente nello spazio 3D, vincolato solo dalle dimensioni del serbatoio.
Il gel, simile a quello per capelli, sospende il materiale estruso in modo che non debba combattere la gravità o richiedere una piastra di base su cui costruire. Il team ha sperimentato una varietà di materiali di stampa, tra cui plastica, gomme e poliuretani con proprietà diverse.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_4

In ogni caso, due materiali vengono miscelati nell’ugello e polimerizzano chimicamente mentre vengono estrusi.
Il materiale viene spinto fuori come un dentifricio da un tubo, quindi ha una migliore integrità strutturale rispetto a se fosse stato depositato come una serie di strati – essenziale se ha bisogno di pesare.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_6 (1)

Una delle prime applicazioni di Rapid Liquid Printing è stata una serie di mobili, presentata durante la settimana del design di Milano ad aprile 2017.
Collaborando con il designer svizzero di prodotti Christophe Guberan, il team ha prodotto una serie di oggetti realizzati con superfici stampate a griglia per dimostrare il potenziale della tecnologia.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_8

La designer Yuka Hiyoshi di Steelcase ha anche utilizzato il processo per creare un piano da tavolo che può essere realizzato esattamente come richiesto dal cliente, come parte di una collezione chiamata Bassline.
Steelcase considera la tecnologia un passo importante nello sviluppo di mobili e spazi per ufficio personalizzabili, mentre Tibbits ritiene che abbia anche un potenziale più ampio. Pensa che potrebbe essere utilizzato in qualsiasi produzione su larga scala, comprese le applicazioni aerospaziali, automobilistiche e architettoniche.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_10

Tibbits ha presentato il progetto durante il simposio Being Material, organizzato dal Centre for Arts Science and Technology (CAST) del MIT e svoltosi dal 20 al 22 aprile 2017.

rapid-liquid-printing-steelcase-christophe-guberan-mit-self-assembly-lab-3d_dezeen_11

Durante la sua ricerca, il Self-Assembly Lab ha anche sviluppato un materiale che si irrigidisce con il freddo per mantenere il calore e un metodo di costruzione in cui un robot costruisce usando solo ghiaia e corde.

Credits: Dezeen 

Potrebbe interessarti anche:

Neri Oxman e il Mit sviluppano un sistema di fabbricazione digitale a base d’acqua

Artigianato, innovazione e design per creare bellezza

Articoli simili