Ruohong Wu crea oggetti in porcellana unici con tecniche di produzione in serie cinesi

Home / Notizie / Ruohong Wu crea oggetti in porcellana unici con tecniche di produzione in serie cinesi

L’artista di Rotterdam Ruohong Wu intende attribuire un nuovo significato alla frase “made in China” usando i famigerati metodi di produzione di massa del paese per creare vasi di porcellana unici.
Nel tentativo di dimostrare che gli oggetti prodotti in serie non devono essere privi di individualità, Wu ha creato una collezione di oggetti in porcellana colata mediante stampi ricomposti presi dalle strade della Cina.

Il progetto, chiamato All Different All Equal, nacque dopo che Wu fece un viaggio a Jing De Zhen – una città nella provincia cinese del nord-est del Jiangxi, conosciuta anche come la “capitale della porcellana”. Prevedendo di parlare con artigiani esperti e di conoscere le tecniche tradizionali della porcellana, Wu è stato sorpreso di trovare invece “fabbriche abbandonate, fabbricanti in difficoltà e una quantità enorme di souvenir economici disposti su strade secondarie in attesa di compratori“.

Voleva disegnare una serie di oggetti che riflettessero questa contraddizione – che la Cina sia sia un paese noto per la sua qualità, i mestieri secolari, ma anche per la sua abbondanza di oggetti di novità prodotti in serie.
Wu ha così deciso di raccogliere calchi di forme ceramiche classiche, scartati dagli artigiani locali e fabbriche di porcellana intorno a Jing De Zhen, e dare loro una seconda vita. Come? Unendo insieme parti non corrispondenti di diversi stampi, che sono tipicamente utilizzati nella produzione di massa, e quindi trasferendole in porcellana bianca. In questo modo, Wu ha creato una serie di oggetti ibridi unici che lei descrive come “astratti e senza tempo”.I segni visibili dell’imperfezione che si sono verificati prima o durante il processo di fusione sono stati mantenuti per evidenziare ulteriormente il potenziale di individualità all’interno della produzione di massa.Il progetto di Wu propone un nuovo modo di guardare alla tensione tra l’artigianato e i metodi di produzione di massa che è presente nell’industria della porcellana cinese, in particolare in Jing De Zhen, mostrando che i designer cinesi possono ancora creare oggetti originali.

Spera che questo possa, a sua volta, spostare le connotazioni negative che derivano dal timbro “made in China”.

Leggi di più: http://bit.ly/2WZhjDr
credits: dezee.com

Potrebbe interessarti anche:
Articoli simili