studenti advanced

MODULI AVANZATI PER GLI STUDENTI:

Il corso insegna agli studenti a progettare, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e a realizzare tramite la stampa 3D oggetti e strumenti necessari allo svolgimento di molteplici esperimenti, tra i quali ad esempio la realizzazione del piano inclinato per la determinazione del valore dell’accelerazione di gravità. Parallelamente al lavoro quotidiano, inoltre, gli studenti sono invogliati a curare la comunicazione social dei propri progetti, al fine di imparare ad utilizzare in modo funzionale i social network per la comunicazione, in modalità di storytelling, del loro lavoro.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte alla progettazione e alla realizzazione di modelli di apprendimento empirico di fenomeni fisici.

IMG_0742

Il corso insegna agli studenti a progettare a realizzare prototipi funzionanti di sistemi intelligenti per il monitoraggio della coltivazione e della crescita di vegetali. In particolare, grazie alla prototipazione elettronica, tramite la tecnologia Arduino, i discenti saranno in grado di realizzare ambienti di monitoraggio di un orto botanico e soluzioni per il controllo in remoto delle qualità della coltivazione (luce, ph, temperatura e umidità). Oppure, saranno in grado di creare applicazioni sostenibili che rendano gli orti più intelligenti (dalla gestione del terreno, all’assistenza e sicurezza del territorio, all’offerta di nuovi servizi a cittadini e turisti, ecc.). L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sull’utilizzo di soluzioni Internet of Things e di iniziare i discenti alla programmazione elettronica, permettendo loro di acquisire capacità computazionali.

ponFraccacretaMedaarch_ost02mod

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per progettare prototipi e soluzioni per la città, che siano dotati di “intelligenza” e che riescano a comunicare con le esigenze della città, per renderla più sostenibile e smart. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di conoscenze e competenze sulla programmazione assistita, sulla prototipazione rapida ed elettronica, sulla progettazione e realizzazione di soluzioni Internet of Things e “intelligenti” per una smart city.

IMG_9710mod

Il corso insegna agli studenti a progettare, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e a stampare in 3D oggetti e sistemi adatti allo studio e la ricerca scientifica. Ad esempio, si può arrivare alla realizzazione di un modello che evidenzia le varie facce della Luna/fasi lunari; oppure modelli dell’edificio vulcanico che permettano di capire come sono fatti i vulcani, perché si formano e cosa significa il rischio vulcanico; oppure pannelli volti ad illustrare i danni dei terremoti o il calore interno della Terra. Ancora, si può arrivare alla creazione di modelli stampati in 3D di rocce e minerali che permettano di chiarire bene le differenze tra i vari tipi di rocce e le modalità di formazione. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti competenze volte alla progettazione e alla realizzazione di modelli o ambienti di apprendimento empirico di fenomeni scientifici e di ricerca applicata.

IMG_9693

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per progettare e realizzare wearable technologies ovvero “tecnologie portabili ed indossabili”, modellate intorno al corpo delle persone. Il corso si concentra sulla progettazione tramite software di modellazione 3D (Rhinoceros) e sulla prototipazione, attraverso la stampa 3D, di accessori moda. Una volta realizzato l’accessorio, questo viene reso “smart”, grazie all’inserimento di un sistema intelligente governato da Arduino. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è insegnare agli studenti la progettazione assistita, la programmazione elettronica e l’utilizzo della stampa 3D per la realizzazione di accessori o inserti innovativi e “smart” per il fashion design.

alternanzaDenni_medaarch-medfablab12wearabletech

Il corso pone le basi necessarie per la progettazione, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e la realizzazione, tramite la stampante 3D, di elementi di fashion design. Nello speci­fico, i discenti lavoreranno all’ideazione, alla modellazione 3D e alla prototipazione di un pattern di tessuto che diventerà l’inserto di un abito, e di un accessorio moda. funzionale i social network per la comunicazione, in modalità di storytelling, del loro lavoro. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del percorso è dotare gli studenti delle competenze sulla progettazione assistita, sulla prototipazione rapida attraverso la stampa 3D, sulla comunicazione e sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.

230266_182975105179835_425095196_n

Il corso insegna agli studenti a progettare, attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros, e realizzare con la stampante 3D modellini o plastici per l’architettura attraverso l’utilizzo della fabbricazione digitale. In particolare, i discenti apprenderanno le tecniche di progettazione e modellazione 3D di oggetti architettonici e di elementi finiti di edifici. I modellini, una volta progettati dai discenti, saranno prototipati attraverso l’utilizzo della stampante 3D, rifiniti ed assemblati per poi essere montati. Realizzare un plastico stampando in 3D i suoi elementi, dà l’opportunità ai discenti di valutare il loro progetto, verificandone l’impatto che avrebbe sul territorio, i limiti e i punti di forza, e apportando eventuali migliorie ad alcuni aspetti del loro disegno, in modo da imparare a controllare la funzionalità e l’estetica della loro idea. Inoltre, gli studenti, apprenderanno a promuovere il loro lavoro comunicando in modo efficace, attraverso il plastico realizzato, il loro progetto ad un vasto pubblico. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte allo sviluppo di modelli concettuali che siano da supporto alle scelte progettuali, per identificare le peculiarità del loro progetto e metterle in luce evidenziandone le potenzialità e i dettagli costruttivi.

IMG_0253web

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per ideare, modellare in 3D, tramite progettazione assistita, e realizzare modelli di mattonelle in legno. Una volta ideati, tali modelli saranno fresati attraverso l’utilizzo della milling machine 3 assi presente al nostro fablab. I discenti lavoreranno anche ad un progetto grafico di comunicazione sui modelli realizzati, imparando a progettare ed impostare il layout di un proprio sito web, a realizzare lo shooting fotografico (produzione e post-produzione) dei loro modelli di mattonelle e a curare la comunicazione social dei propri progetti. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è fornire agli studenti le competenze sulla progettazione assistita, sulla prototipazione rapida attraverso l’utilizzo di macchine CNC, sulla comunicazione dei loro lavori e sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.

fotoFab

Il corso insegna a progettare e realizzare sistemi e oggetti intelligenti che mettano in relazione le persone e gli ambienti in cui vivono, e che ottimizzino la gestione energetica e l’impatto sull’ambiente. Mostrando agli studenti l’Internet delle cose (IoT), si insegnerà loro a dotare gli oggetti di uso comune di un’identità “digitale” e a connetterli tra di loro in rete. Ad esempio, si può arrivare a realizzare prototipi funzionanti di sistemi intelligenti per la raccolta di rifiuti, oppure a creare applicazioni sostenibili che rendano le città più intelligenti (dalla gestione dell’energia, all’assistenza e sicurezza del territorio, all’offerta di nuovi servizi a cittadini e turisti, ecc.). L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è iniziare i discenti a progettare e realizzare delle soluzioni Internet of Things per il futuro delle città in termini di sostenibilità.

arduino

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per costruire da soli la propria stampante 3D attraverso un modello didattico della stessa, appositamente realizzato per le scuole. Una volta realizzata la stampante, verrà testa la sua funzionalità. La stampante 3D realizzata, resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte alla progettazione e alla realizzazione fai-da-te di una stampante 3D.

galileo3

Il corso insegna gli studenti a progettare – attraverso il software di modellazione 3D Rhinoceros – e realizzare un sistema per la coltivazione in idroponica di vegetali ed ortaggi di piccole dimensioni. La struttura autoportante, viene assemblata da conci discreti realizzati grazie all’utilizzo delle tecnologie di stampa 3D. Una volta realizzato, il sistema viene poi integrato della tecnologia Arduino per il controllo in remoto delle qualità della coltivazione (luce, ph, temperatura e umidità). Il progetto realizzato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante. Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sull’utilizzo degli strumenti di programmazione assistita, di prototipazione rapida e di programmazione elettronica, nonché sulla costruzione fai-da-te di sistemi per la coltivazione in idroponica.

hydroponic house system_medaarch medfablab

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per costruire un drone progettato direttamente dai discenti e personalizzato nelle dimensioni e nella forma. Il drone sarà perfettamente funzionante. Le sue parti verranno realizzate grazie alla tecnologia di prototipazione rapida delle stampanti 3D in dotazione del Mediterranean Fablab. Un volta realizzato, il drone radiocomandato verrà integrato della tecnologia Arduino per controllarne il volo. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze per la progettazione 3D, per la programmazione elettronica e per la prototipazione rapida attraverso la stampa 3D.

rover

Il corso insegna a progettare e realizzare dispositivi biomedicali low cost, open source e stampabili in 3D. In particolare, il corso insegna i discenti a ideare con software di modellazione 3D e realizzare grazie alle tecniche di stampa 3D, prototipi di protesi come le ossa del bacino, del cranio, agli arti superiori con impugnature meccaniche. Realizzare protesi con le stampanti 3D, dà l’opportunità ai discenti di imparare a lavorare con strumenti a basso costo e all’avanguardia che rappresentano la risposta futura per la ricerca di nuove soluzioni in campo medico-chirurgico. Inoltre, creare una protesi in toto o nei suoi elementi, attraverso l’uso di tecnologie di fabbricazione digitale, consente ai discenti di valutare il loro progetto, verificandone la funzionalità, e apportando eventuali migliorie ad alcuni aspetti del loro progetto.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di conoscenze e competenze sulla programmazione assistita, sulla prototipazione rapida ed elettronica, sulla progettazione e realizzazione di modelli di protesi che siano open source e a basso costo.

biomedica

Il corso si basa sulla progettazione di oggetti e packaging “smart”, ovvero dotati di una identità “digitale” e in grado di connettersi tra di loro in rete, attraverso strumenti tecnologici (comunicazione wireless, sensori, attuatori, RFID, Arduino..) e le strutture di connettività (infrastrutture cloud, sistemi P2P, etc.) grazie ai quali gli oggetti e le persone possono comunicare tra di loro scambiandosi informazioni in maniera diretta e immediata.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte alla ricerca, alla progettazione e alla prototipazione di oggetti e packaging intelligenti, di metodi e strategie per renderli tracciabili e “reperibili” e sull’individuazione dei principali ambiti di applicazione dell’internet delle cose, in modo da capire quali sono i reali vantaggi legati a progetti IoT, quali siano le applicazioni oggi sostenibili dal punto di vista economico, le barriere (tecnologiche, economiche, organizzative) da superare per garantire la sostenibilità delle soluzioni proposte, e soprattutto il percorso da seguire per cogliere i benefici. In particolare, una volta progettati con programmi di modellazione 3D (Rhinoceros 3D) e prototipati attraverso l’utilizzo della stampante 3D, gli oggetti e i packaging progettati per i cibi o le bevande, verranno integrati della tecnologia Arduino, per l’interazione, la sicurezza, la tracciabilità e il controllo in remoto della qualità dei prodotti stessi. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

alternanzaDenni_medaarch-medfablab7

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per realizzare oggetti in cartapesta. Si parte dalla modellazione dell’oggetto attraverso il software di progettazione tridimensionale Rhinoceros 3D, per poi arrivare alla prototipazione dello stesso attraverso l’utilizzo della stampante 3D. Il prototipo realizzato fungerà da matrice per la realizzazione di un calco in gesso che farà da modello per l’oggetto in cartapesta. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sulla progettazione assistita, sulla stampa 3D e integrare tali conoscenze al lavoro artigianale, per la realizzazione di oggetti.

lab

Il corso permette gli studenti di ideare, progettare e creare oggetti di design Made in Italy, realizzati con scarti di aziende o materiale di riciclo. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante. Obiettivo del corso è dotare gli studenti di conoscenze e competenze sulla programmazione assistita, sulla prototipazione rapida ed elettronica. Il corso, inoltre, mira a sensibilizzare gli studenti al riciclo creativo e al recupero di materiali di scarto, attraverso la trasformazione degli residui, in nuovi oggetti dotati di rinnovate funzionalità.

1513196_1870006219891104_8308678986637587401_n

Il corso insegna a progettare e realizzare sistemi di salvaguardia di beni turistici ed archeologici, attraverso la scansione, la digitalizzazione e la stampa 3D di beni turistici ed archeologici che necessitano un restauro o una riqualificazione in toto o in parte.

Obiettivo del corso è iniziare i discenti a progettare e realizzare soluzioni di recupero o riqualificazione di opere artistiche.

corsoAggiornamentoDocentiVanvitelli_medaarch-medfablab9MOD

Il corso insegna a progettare e realizzare “souvenire intelligenti” che mettano in relazione il turista e l’opera artistica che ha vissuto, restituendo all’utente anche delle informazioni pertinenti all’opera da lui fruita. Il corso mostra agli studenti l’Internet delle cose (IoT), insegnando loro a dotare oggetti di souvenire di un’opera d’arte, di un’identità “digitale” e a connetterli tra di loro in rete. In particolare, una volta progettati con programmi di modellazione 3D (Rhinoceros 3D) e prototipati attraverso l’utilizzo della stampante 3D, gli oggetti progettati per essere souvenire rappresentanti opere d’arte, verranno integrati della tecnologia Arduino, per l’interazione con l’utente che li usa e li esperisce. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è iniziare i discenti a progettare e realizzare delle soluzioni Internet of Things.

stampasouvenir

Il corso parte dalle basi della programmazione con Arduino, fino a fornire le capacità necessarie per realizzare un robot comandato da Arduino, attraverso l’interazione tra l’oggetto fisico e un input informativo. Gli studenti arriveranno a realizzare piccoli robot in grado di muoversi da soli e percepire gli ostacoli. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante. Obiettivo del corso è iniziare gli studenti alla robotica e alla programmazione elettronica.

rover

Il corso racconta i principi della programmazione e del pensiero computazionale per consentire ai ragazzi di sviluppare, attraverso strumenti innovativi, la propria creatività, il collaborative learning  e le competenze digitali.

I principali obiettivi specifici sono:

  • Comprendere cos’è il pensiero computazionale e perché è importante possedere questa competenza
  • Fare esperienza di alcuni semplici concetti di pensiero computazionale (sequenze, iterazioni, condizioni)
  • Familiarizzare con Scratch e il suo ambiente di sviluppo visuale
  • Saper individuare progetti didattici di interesse realizzati dalla community di Scratch
  • Conoscere alcune delle risorse più interessanti per il lavoro in classe inerenti la programmazione presenti oggi in rete.
  • Imparare il ruolo della robotica nella trasformazione digitale
  • Apprendere la relazione tra programmazione e robotica

Il corso è tenuto insieme al nostro partner Tinkidoo, con l’obiettivo di diffondere le competenze digitali attraverso l’utilizzo di strumenti innovativi per la didattica: smart toys, kit di robotica educativa ed un approccio e-learning through play.

thumb_IMG_1173_1024mod

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per progettare prototipi di oggetti di design e realizzarli con stampanti 3D e macchina CNC a 3 assi presenti al Mediterranean FabLab. Il corso, inoltre, permette ai discenti di simulare la creazione di un’impresa, attraverso attività di business-plan, brand management, strategie di comunicazione e ricerche di mercato. Durante il corso s’insegna anche a progettare ed impostare il layout di un proprio sito web, a realizzare lo shooting fotografico (produzione e post-produzione) dei loro modelli e a curare la comunicazione social dei propri progetti. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sulla programmazione assistita, sulla stampa 3D, sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media, nonché dotarli di quelle conoscenze base per la creazione di una start-up.

IMG_9710mod

Il corso permette ai discenti di acquisire le capacità necessarie per ideare, progettare e modellare in 3D – tramite progettazione assistita -, packaging innovativi e dalle forme complesse. Il packaging progettato verrà poi prototipato attraverso l’utilizzo della vinyl cutter. Il corso, inoltre, consente ai discenti di realizzare un progetto grafico di comunicazione sul packaging che hanno creato. Parallelamente al lavoro quotidiano, inoltre, gli studenti sono invogliati a curare la comunicazione social dei propri progetti, in modo da imparare ad utilizzare in modo funzionale i social network per la comunicazione, in modalità di storytelling, del loro lavoro. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è fornire agli studenti le competenze sulla progettazione assistita, sulla creazione di un prototipo, sulla comunicazione e sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.

lab

Partendo dall’esperienza di progettazione e modellazione tridimensionale di packaging per prodotti, i discenti continuerebbero tale percorso il successivo anno, progettando – attraverso l’utilizzo del software di modellazione tridimensionale Rhinoceros – e realizzando in 3D – attraverso la vinyl cutter presente al nostro fablab – i prototipi di packaging da loro ideati. Il percorso, inoltre, si pone come obiettivo quello di mostrare agli studenti l’Internet delle cose (IoT), insegnandogli a dotare gli oggetti di uso comune, di un’identità “digitale”. In particolare, una volta progettati e prototipati, i packaging pensati per i cibi o le bevande, saranno integrati della tecnologia Arduino, per l’interazione, la sicurezza, la tracciabilità e il controllo in remoto della qualità dei prodotti stessi. I discenti impareranno, quindi, a realizzare un packaging non inteso come mero rivestimento di un prodotto, ma come un oggetto dotato di maggiore funzionalità, in grado di monitorare informazioni importanti del prodotto che alloggia, rendendolo così tracciabile e “reperibile”. Durante il corso s’insegnerà anche a progettare ed impostare il layout di un proprio sito web, a realizzare lo shooting fotografico (produzione e post-produzione) dei loro modelli e a curare la comunicazione social dei propri progetti. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante. Obiettivo del percorso biennale o triennale è dotare gli studenti di conoscenze e competenze sulla programmazione assistita, sulla prototipazione rapida ed elettronica, sulla progettazione e realizzazione di soluzioni Internet of Things, sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media, nonché sulla creazione di una impresa.

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per progettare oggetti di design e realizzarli con stampanti 3D e macchina CNC a 3 assi presenti al Mediterranean FabLab. I discenti, inoltre, simuleranno la creazione di un’impresa, attraverso attività di business plan, brand management, strategie di comunicazione e ricerche di mercato. Impareranno, poi, a progettare ed impostare il layout di un proprio sito web, a curare la comunicazione social dei propri progetti e a realizzare un’infografica che racconti la loro business idea. L’oggetto prototipato resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante.

Obiettivo del corso è dotare gli studenti di competenze sulla programmazione assistita, sulla stampa 3D, sull’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media, nonché dotarli di quelle conoscenze base per l’analisi, la mappatura e la comunicazione dei dati e per la creazione di una start-up.

IMG_9710mod

Il corso permette agli studenti di acquisire le capacità necessarie per costruire da soli la propria stampante 3D attraverso un modello didattico della stessa, appositamente realizzato per le scuole. La stampante 3D sarà progettata e realizzata per consentire di stampare cibo. Una volta realizzata, la stampante verrà testata la sua funzionalità. La stampante 3D realizzata, resterà in dotazione all’istituto scolastico partecipante. Obiettivo del corso è dotare gli studenti delle competenze volte alla progettazione e alla realizzazione fai-da-te di una stampante 3D.

galileo3